bambini in auto, sicurezza e benessere
NOTIZIE

Bambini in viaggio – sicurezza e benessere

I nostri figli sono sempre imprevedibili nella loro euforia e voglia di scoprire il mondo, per questo siamo molto attenti ad evitare che si possano far male mentre giocano, camminano, arrampicano e chi più ne ha più ne metta….

Ma é proprio quando non sono più loro a gestire le cose e pensiamo di avere tutto sotto controllo che arrivano i problemi…

Utilizziamo la macchina tutti i giorni e non ci rendiamo più conto di quanto sia pericolosa e di quanta poca attenzione prestiamo alla sicurezza e al benessere dei nostri figli in auto.

Ecco alcuni consigli per la sicurezza di vostro figlio:

  • Viaggiate quando il  bambino è ancora assonnato, guidando in modo tranquillo e regolare
  • Fermatevi ogni 2-3 ore approfittandone di per fare degli spuntini salati.
  • Mantenete l’abitacolo fresco, evitando forti odori,
  • distraetelo con la musica e improvvisando giochi.

Queste regole possono aiutare il neonato ad evitare il classico mal d’auto.

Eh si… anche lui può soffrirne e non è nemmeno così raro.

Da statistiche, un bambino su 3 ne lamenta i sintomi tra i quali:

  • pallore
  • nausea
  • vomito
  • sbadigli
  • sudorazione fredda

Questo malessere è causato dall’ipersensibilità del centro dell’equilibrio, che si trova all’interno dell’orecchio.

Ma veniamo alla sicurezza

I medici dell’ospedale pediatrico del Bambino Gesù di Roma in collaborazione con Fondazione Ania (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), hanno compilato una guida sulla sicurezza in auto, pubblicata nel nuovo numero del magazine digitale “A scuola di salute”.

A tal proposito, parlando di sicurezza stradale, i dati di Aci-Istat hanno rilevato che sulle nostre strade nel 2017 ci sono state 3.378 vittime, di cui 43 bambini da 0 a 14 anni

Ciò che deve far riflettere di più, è che la maggior parte degli incidenti mortali avvengono su strade urbane, ovvero in città, su tragitti brevi, questo a dimostrazione di come si sottovalutino nei percorsi veloci le misure di sicurezza, tenendo il bambino in braccio quando si lamenta invece di lasciarlo sul seggiolino.

Quello che i medici della struttura ospedaliera romana e gli esperti di Fondazione Ania, raccomandano, è l’osservanza delle regole di sicurezza per il trasporto dei minori, utilizzando tutti i dispositivi e i sistemi di bloccaggio più idonei, dal seggiolino agli adattatori fino alle cinture di sicurezza.

Ricordiamo che la postazione più sicura di viaggio è quella posteriore-centrale

Evitate il sedile anteriore e se proprio non potete farne a meno ricordatevi di disattivare l’airbag.

Cogliamo l’occasione per ricordare che se siete in procinto di acquistare un seggiolino auto, anche se non ancora obbligatori, di orientarvi verso i nuovi seggiolini anti abbandono, così da evitare, in un mondo frenetico come il nostro, di dimenticare i vostri piccoli in macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *