NOTIZIE

I social e i nostri figli

Fanno parte della nostra vita e non passa ora o minuto che non stiamo li a controllarli, facendoci perdere anche il sonno.

Gli ultimi studi effettuati e nello specifico, Lo studio pubblicato su “The Lancet Child & Adolescent Health” realizzato dal “UCL Great Ormond Street Institute of Child Health” di Londra, ci mette davanti a dati preoccupanti….

Su 10.000 teen-ager tra i 13 ed i 16 anni intervistati è emerso che connettersi ai social per più di 3 volte al giorno porta ad un peggioramento della salute fisica e mentale.

A soffrirne di più sono le ragazzine (60% delle intervistate) che a causa dei social, si ritrovano sovraesposte al cyber-bullismo e alla mancanza di attività sane e all’aperto, comportamento che influisce anche sul sonno e fisico, facendole dormire poco e male.

Per i ragazzini la situazione sembra essere migliore con il solo 12% degli intervistati a riscontrare le problematiche precedenti.

Certo i social fanno parte della nostra vita e non possono essere esclusivamente demonizzati, vanno però controllati e gestiti, soprattutto nel tempo di utilizzo.

Esistono applicazioni per smartphone in grado di controllare il tempo passato sui social e sul telefono E addirittura negli ultimi anni, gli stessi social danno la possibilità di verificare i tempi di utilizzo.

Come dice il detto “il troppo stroppia” fate si che i vostri figli conoscano la tecnologia ma che non ne diventino dipendenti.

Il mondo è li fuori! ed è all’aria aperta che si fanno le esperienze di crescita migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *