CRESCITA,  MAMMA

SPANNOLINAMENTO – a partire dai due anni

Decisamente meglio l’estate, i piccoli possono permettersi di stare anche con le mutandine senza bisogno di altri vestiti, e se sporcano qualche indumento si fa presto a lavare ed asciugare.

Il controllo sfinteriale è un fattore naturale:
Evacuazione tra i 2 anni e i 3 anni di età;
controllo della minzione tra i 3 anni e i 4 anni;
dai 5 anni, un bambino medio può andare in bagno da solo.

Se il bambino frequenta il nido o sta con i nonni, baby sitter etc… chiedete anche la loro collaborazione.
E’ controproducente e destabilizzante per il piccolo se a casa si togliesse il pannolino e a scuola no.

Prima di togliere il pannolino, mostrategli il collegamento fra ciò che resta nel pannolino e il water.
Svuotalo, e fagli tirare lo sciacquone, salutando la sua pupù con allegria.

Togliere i pannolini passando per la fase pannolino-mutandina, lo abituerete così alla gestione delle mutandine normali.
Chiamatele con un nome carino e motivante, tipo pannolino da grandi e incoraggiate il vostro bambino a conservarlo asciutto.

Passate alle mutandine di cotone.

Mettete in bagno un vasino ed un riduttore del wc, per vedere cosa preferisce il bambino.
(Se sceglie il vasino, il bimbo dovrà prima abituarsi al vasino e poi al wc)

Fategli trovare qualche libro e qualche giochino da utilizzare solo quando è sul water in modo che non si annoi e che non si stanchi.
Sarà così stimolato ad andare in bagno poiché saprà che lì ci sono “quei giochi”.

Portate vostro figlio in bagno a cadenze regolari (ogni 30 minuti circa) dicendogli con enfasi :
“Andiamo a fare pipì?”
Non chiedetegli mai: “Devi fare pipì?” la sua risposta, sarà: “No”

Incidenti di percorso?
Mantenetevi calmi, sorridenti e positivi: “Nessun problema, andrà meglio la prossima volta!”
Evitate frasi come: “Ormai sei grande, dobbiamo togliere il pannolino…”

Successi?
Premiateli con parole affettuose, baci, calore.
Gli adesivi da incollare sulla maglietta, come medaglie, funzionano molto bene allo scopo.

Pisolini pomeridiani
I Pannolini a mutandina, sono una buona alternativa per gestire la transizione

Se vedete che il vostro bambino resta asciutto tutto il giorno, anche durante i pisolini, probabilmente sarà pronto per dormire senza pannolino.

Preparazione del letto:
Posizionate sopra il materasso un telo impermeabile, cerata
Traversa
Lenzuolo con angoli
E di nuovo:
Telo impermeabile, cerata
Lenzuolo con angoli

Così facendo, in caso di pipì, il materasso non verrà compromesso ed il cambio di biancheria sarà super rapido e non farà sentire in colpa il bambino.

Evitate di dargli molto da bere nelle due ore che precedono la nanna.

Fategli fare la pipì nel water, dopo cena e appena prima di dormire, così da scaricargli bene la vescica.

Puntate la sveglia un paio di volte nell’arco della notte per accompagnarlo in bagno.
Togliere il pannolino di notte può richiedere anche alcuni mesi.
Non iniziate a togliere il pannolino in prossimità di eventi importanti (nascita di fratellini/sorelline, ingresso alla materna etc…).
Non abbiate fretta

Michela Turzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *