tè verde allunga la vita
BENESSERE,  NOTIZIE

Tè Verde: benessere per il corpo e per la vita

Tre tazze di tè verde alla settimana

E’ questa la quantità consigliata di tè verde da assumere ogni settimana che sembrerebbe essere l’artefice di una vita più lunga ed in salute

Studio Cinese

Da un recente studio cinese sembra proprio che la quantità di tre tazze al giorno porti notevoli benefici al cuore, infatti l’assunzione di questa bevanda riduce il rischio di malattie cardiocircolatorie

A questo studio sul hanno partecipato circa 100.000 persone e sono stati seguiti e analizzati per 7 anni

Specificando che tutti i volontari selezionati non presentavano problemi cardiaci, si è visto che coloro che assumevano in maniera abituale le tre tazze di questo tè a settimana, il rischio percentuale di essere colpiti da infarto o ictus è del 20% e quindi con la possibilità di vivere oltre un anno in più rispetto a chi assume tè verde in modo sporadico.

Proprietà

Il tè verde possiede alti livelli di polifenoli, aventi proprietà antiossidanti che aiutano a proteggerci da malattie cardiovascolari, anche il colesterolo e trigliceridi vengono mantenuti sotto soglia grazie alle sue proprietà.

Contrastando anche la perdita delle facoltà cognitive, è anche in grado di contrastare l’insorgenza del Parkinson, bere questo tipo di tè mantiene in salute le cellule cerebrali, infatti in Giappone, dove questa bevanda viene utilizzata giornalmente, i casi di demenza senile sono molto bassi.

Ecco un elenco di proprietà benefiche

  • Antiossidante;
  • Antitumorale;
  • Metabolica Tonica;
  • Previene la caduta dei capelli;
  • Aiuta l’igiene orale;
  • Drenante Purificante.

Conclusioni sul tè verde

Nonostante tutti gli effetti benefici dati dal tè verde, non bisogna esagerare con l’assunzione di questa bevanda o di altre bevande simili, che possono portare anche a controindicazioni soprattutto in persone ipersensibili alla teina con conseguente nervosismo e agitazione, in persone con disturbi del sonno e persone con problemi di ipertensione.

Se in qualsiasi modo notate disturbi, fastidi nel periodo di assunzione, rivolgetevi sempre al vostro medico curante.

Foto di dungthuyvunguyen da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *